Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da gennaio, 2015

La funzione sociale della Chiesa non è ancora stata compresa

Dialogo tra cristiani, fattore di pace: "Chiese sorelle, popoli fratelli"

L'unità tra i cristiani e la pace sono intimamente legati. E' quanto afferma Andrea Riccardi nell'editoriale per "Famiglia Cristiana" del 1 febbraio 2015.   Un testo che colloca la questione ecumenica di fronte alla storia, ai conflitti e alle divisioni che si sono andate sviluppando nel nostro tempo. E' nei varchi delle divisioni tra i cristiani, secondo Riccardi, che si insinua il grande male della guerra. I morti in Ucraina sono figli delle divisioni tra le confessioni. Si è conclusa la Settimana di preghiera per l`unità dei cristiani. I cristiani di diverse confessioni hanno pregato insieme, perché finisca la divisione. In mezzo secolo molto è cambiato tra cristiani che prima si ignoravano o si combattevano. Sembra che molto altro non si possa fare. Il dialogo teologico tra le Chiese procede, seppure lentamente. Ma non è questione ecclesiastica, tocca in profondità la vita dei popoli. Proprio mentre si celebrava la Settimana dell`unità dei cristiani,

25 gennaio 1959 - 2015 Non dimenticare quell'annuncio di papa Giovanni

Nel rincorrersi di anniversari di questi giorni, forse è passato ai più inosservato, quello dello straordinario annuncio dato da papa Giovanni XXIII ai cardinali il 25 gennaio 1959 nella basilica di San Paolo: la convocazione del Concilio Vaticano II, l'evento destinato a dare una svolta epocale alla vita della Chiesa universale. Andrea Riccardi ha dedicato molti studi a papa Giovanni e alla svolta conciliare. E' di pochi mesi fa un intervento a Bergamo, in occasione dell’incontro “San Giovanni XXIII: l’uomo dell’incontro”, promosso sabato dalla fondazione Papa Giovanni XXIII, insieme all’ente Bergamaschi nel mondo, alla presenza del vescovo di Bergamo, mons. Francesco Beschi. L'intervento è stato ampiamente riportato da Vatican Inside r con un articolo dal titolo  Andrea Riccardi: Giovanni XXIII e le "frontiere" superate Si veda anche: Notizie Italia News: Papa Giovanni e l'annuncio del Concilio Vaticano II Tra i libri:  L'uomo del

Solidarietà tra credenti per la pace: visita di Andrea Riccardi alla Comunità ebraica di Roma

Un gesto di solidarietà tra credenti, per ribadire il comune impegno per una società della convivenza e dell'incontro. E' questo il senso della visita compiuta ieri da Andrea Riccardi, fondatore della Comunità di Sant'Egidio, e Marco Impagliazzo, che ne è presidente, accompagnati dal vescovo di Frosinone Ferentino, Mons. Ambrogio Spreafico, alla Comunità ebraica romana.   Dopo gli attentati di Parigi che hanno colpito duramente anche gli ebrei e l’allarme terrorismo che è cresciuto in tutta Europa, era opportuno un gesto come questo, a sottolineare un'unità di intenti, pur nella diversità delle tradizioni religiose.  L’incontro si è svolto nella scuola ebraica “Vittorio Polacco”. La delegazione guidata da Riccardi è stata accolta dal rabbino Capo di Roma, Riccardo Di Segni, e dal presidente della comunità ebraica romana, Riccardo Pacifici.  “Il quartiere ebraico – ha detto il fondatore della Comunità di Sant’Egidio - con i suoi centri di educazione e di cultura,

Andrea Riccardi incontra a Parigi il Ministro degli Esteri francese Laurent Fabius

Al centro del colloquio i temi della pace e le situazioni di Iraq, Siria e Nigeria, dopo i tragici avvenimenti di Parigi   Andrea Riccardi, fondatore della Comunità di Sant’Egidio, ha incontrato oggi a Parigi il Ministro degli Esteri francese Laurent  Fabius. Il colloquio, all’indomani dei tragici avvenimenti di Parigi, ha affrontato i temi della pace ed in particolare delle situazioni dell’Iraq, della Siria e del Centrafrica. Andrea Riccardi, che ha lanciato nel giugno scorso l’Appello per la salvezza  di Aleppo, città culla del dialogo e della convivenza fra cristiani e musulmani, ora al centro della feroce guerra di Siria, ha anche illustrato al Ministro Fabius, il progetto della Conferenza Internazionale sulla Siria e sul futuro dei cristiani in Medio Oriente, organizzata dalla Comunità di Sant’Egidio che si terrà ei prossimi mesi. Sul sito di France Diplomatie (FR) 

La Francia e il terrorismo: nelle strade di Parigi l'Europa si è fatta popolo

Riportiamo l'Editoriale di Andrea Riccardi per Famiglia Cristiana del 18 gennaio 2015 Nella tragedia riscoperti legami profondi. Ora tocca alla politica Ho sentito che dovevo esserci alla marcia di Parigi, domenica scorsa. Che avrei aggiunto? Solo una testimonianza personale di vicinanza alla Francia dopo la barbarie terroristica. Il colpo è stato forte per tutti: ci siamo scoperti vulnerabili. Per la prima volta dall`occupazione nazista, finita nel 1944,1e sinagoghe di Parigi sono state chiuse per lo Shabbat. La marcia di domenica è stata una grande esperienza. C`erano - sembra - due milioni di persone. La gente marciava, si accalcava dietro le transenne, salutava dalle finestre. Parigi, con le sue periferie e con le tante comunità etniche e religiose, è scesa in strada. I leader religiosi sfilavano con i politici e  la gente comune. Da una grande città, come Parigi, con tante fratture sociali, è emerso un "popolo francese" che reagiva al terrore. Non è retoric

"Serve rispetto, ma difendo la libertà" Intervista al Fatto Quotidiano

di Giancarlo Calapà   Non è il conflitto tra due mondi, tra Occidente cristiano e Islam. È un errore affermarlo, è infondato. Siamo in una società globalizzata in cui niente è semplice". È perentorio Andrea Riccardi, deputato indipendente di centro, ex ministro per la cooperazione internazionale (governo Monti), fondatore nel 1968 della Comunità di Sant`Egidio, docente di storia contemporanea a Roma Tre e, soprattutto, tra i più importanti studiosi dei rapporti tra le religioni. "La globalizzazione non è adatta - spiega - alle semplificazioni".   Quindi l`attacco terroristico a Parigi non è parte di uno scontro di civiltà? Quanto accaduto in Francia è dovuto a tre grandi fattori: l`ideologia islamica totalitaria, che oggi circola sul web in modo massiccio e preoccupante; le periferie drammatiche, anonime, senza lavoro, di Parigi e delle grandi metropoli occidentali; la guerra alle porte, abbiamo dimenticato di essere sulla linea del fronte, la Libia, la Siria, l

L`Europa, chiusa in se stessa, ha trascurato l`integrazione

Intervista di Giovanni Grasso a Andrea Riccardi su Avvenire 11 gennaio 2015 Lo storico, fondatore di Sant`Egidio: «L`Europa, chiusa in se stessa, ha trascurato l`integrazione. Nelle disumane periferie urbane il fanatismo rischia di diventare una risposta all`alienazione. Serve più coraggio in politica estera». L'equazione musulmani uguale potenziali assassini non solo è inaccettabile a livello storico e culturale, ma è anche molto pericolosa. Chi la pronuncia si avvia fatalmente su un cammino di odio che porta solo a grandi tragedie. Ed è esattamente quello che vogliono gli estremisti: costruire barriere di paura, odio e diffidenza, minare la pace, la sicurezza e la convivenza per arrivare alla guerra di civiltà». Andrea Riccardi, fondatore della Comunità di Sant`Egidio ed ex ministro dell`Integrazione, profondo conoscitore del mondo islamico, è oggi a Parigi per partecipare alla marcia contro il terrorismo. E spiega: «Siamo di fronte a una sfida molto complessa, che va affront

Padre Barbieri, la globalizzazione e la cooperazione

 da Avvenire 9 gennaio 2015 Padre Vincenzo Barbieri (1931-2010) fu missionario fino all’ultimo giorno della sua vita, ma a modo suo: nel 1965 a Milano fondò «Coopi», una delle prime associazioni italiane di laici volontari per l’Africa e per l’America Latina, rimanendovi impegnato fino alla fine. Pochi lo sanno, ma è stato uno dei «padri» della cooperazione italiana. Uomo instancabile e «burbero benefico», non si accontentò di gestire la sua Ong, ma ha continuato a spendersi in prima persona nel contatto con i bisognosi, nelle attività di sensibilizzazione e di raccolta fondi, nella lotta per la giustizia. Ora esce in libreria una biografia intitolata «Ho solo seguito il vento. Vita di Vincenzo Barbieri, padre del volontariato internazionale» (editrice Emi, pagine 240, euro 14). Ne sono autori Claudio Ceravolo e Luciano Scalettari. Dal volume qui anticipiamo la prefazione di Andrea Riccardi, fondatore della Comunità di Sant’Egidio e già ministro per la Cooperazione int

GRANDI RIFORME, NOMINE SEMPLICI - I compagni di viaggio di Papa Francesco, chiamati dalle periferie

Per la Curia è tempo di riforme, più che di nomine Il Pontefice ha scelto senza pesare carriere o prestigio delle diocesi. La via della carità pastorale Papa Francesco non è sotto scacco, come qualche raccolta di firme in suo favore fa credere. I nuovi cardinali sono un`iniziativa forte: indicano i vescovi che egli vuole come suoi consiglieri, cui tra l`altro è affidata la scelta del successore. Tutti pastori, eccetto un curiale. Ma il Papa non trascura la Curia. Le ha dedicato un grave discorso prima di. Natale, chiedendo una riforma spirituale dei vertici per dare anima a quella istituzionale, da discutere nel prossimo concistoro. Vuole cambiare la Curia: due anni di papato lo confermano in quella che fu la richiesta dei suoi elettori. Per la Curia è tempo di riforme più che di nomine. La «carità pastorale» è la chiave di tutte le nomine di Francesco. Lo si vede anche dai cardinali ultraottantenni da lui scelti. Non ha guardato alle carriere: un colombiano novantacinquenne che

Il libro nero della condizione dei cristiani nel mondo

Il titolo è azzeccato: si tratta decisamente di un “libro nero”. Il dossier completo e accurato come pochi quello che Jean-Michel di Falco, Timothy Radcliffe e Andrea Riccardi hanno dedicato alla condizione dei cristiani nel mondo non potrebbe essere definito altrimenti. Seicento pagine zeppe di dati, informazioni, statistiche, testimonianze da ogni parte del pianeta, perché in ogni continente c’è un angolo - spesso molto più di un angolo - dove i cristiani vengono intimiditi, vessati, detenuti e, talvolta, lasciati morire o giustiziati. Succede nei cinquanta Paesi della World Watch List, l’ormai celebre termometro che ogni anno aggiorna la posizione dei luoghi più caldi per i cristiani, ma non solo. - See more at: http://www.evangelici.net/libri/1420207881.html#sthash.5SVZxo0D.dpuf Il titolo è azzeccato: si tratta decisamente di un “libro nero”. Il dossier completo e accurato come pochi quello che Jean-Michel di Falco, Timothy Radcliffe e Andrea Riccardi hanno dedi