martedì 6 maggio 2014

Non possiamo respingerli - un editoriale su Famiglia Cristiana

Matteo Renzi ha avuto l’indiscutibile capacità di far valere in sede europea le ragioni della ripresa italiana, perché l’Europa sia una comunità di destino e non una matrigna. Ma c’è un altro grave problema su cui l’Unione deve risvegliarsi: la questione dei rifugiati, un problema che impone di diventare una comunità di destino proiettata nel mondo. Renzi può far lievitare una politica comune, in forza della particolare responsabilità dell’Italia nel Mediterraneo.

Del resto l’Italia non sfugge al suo dovere; anzi compie una supplenza nel vuoto di responsabilità nel Mediterraneo. La Marina militare, con l’operazione Mare Nostrum, fa un’opera ammirevole, soccorrendo i barconi di profughi e salvando tante vite umane. Ma c’è bisogno di una politica europea. L’Italia non deve invocare l’Europa per sfuggire ai suoi impegni. A fronte alta, il Paese ha la responsabilità di chiedere all’Europa un coinvolgimento politico nel Mediterraneo.

LEGGI TUTTO

Nessun commento:

Posta un commento